Introduzione al Progetto EventTemples (T) (2007)

Sito EventTtemples bINTRODUZIONE AL PROGETTO EVENT TEMPLES

Questa introduzione è la trascrizione di un’intervista a James, il creatore visionario dei siti EventTemples.com, WingMakers.com e Lyricus.org. Intervista fatta da Sarah De Rosnay il 23 aprile 2007, nello stato di New York.

 – – – – – – – – – – – – – – –

Sarah: Qual è l’obiettivo del sito EventTemples?

James: Dato che viviamo in una dimensione di materia-sostanza fisica che fluttua nel tempo e nello spazio, la maggior parte di noi si è abituata ad un’illusione ingannatrice, cioè che la realtà fisica o materiale sia la nostra unica realtà o, per lo meno, l’unica che ci riguarda.

Tutto ciò che esiste nel regno fisico è, in realtà, una metafora del suo equivalente energetico. Così noi viviamo in un mondo di metafore e di meta-forme. Anche l’EventTemples è una metafora, il promemoria che una realtà energetica e ben più profonda ci modella, ci sostiene e ci collega, e che noi – se lo scegliamo – possiamo accedere a questa più profonda realtà e renderla viva nella nostra vita.

Ma per rispondere in modo più diretto alla sua domanda, lo scopo dell’EventTemples è quello di dimostrare che noi siamo in grado di collegarci a livello energetico in quanto comunità coerente e che, tramite sessioni orchestrate e sincronizzate nel tempo, possiamo inviare le qualità riunite delle nostre virtù del cuore a un avvenimento e alle persone coinvolte che soffrono e hanno bisogno di un sostegno energetico proprio come necessitano di sostegno fisico o materiale.

Sarah: Sembra che di questi tempi salvare la Terra, o aiutare a proteggere la Terra, sia l’idea chiave che aggrega le persone. Come può la missione di salvare e proteggere la Terra collegarsi all’EventTemples, nel caso così fosse?

James: Apprezzo che le persone si sentano spontaneamente di salvaguardare la Terra, e sono in molti ora a notare questo iper-consumismo e come esso abbia abbassato la qualità del nostro ecosistema. Ma la Terra non è una delicata e fragile cosa. E non è neppure separata da noi energeticamente. Noi siamo tutti collegati, ed è per questa interconnessione e per la super-resilienza[1] della Terra che l’EventTemples si focalizzerà energeticamente a sostenere soprattutto e principalmente le persone.

L’idea è quella di lavorare con i livelli più profondi del nostro sé individuale – con ciò che alcuni chiamerebbero la padronanza emozionale di sé. Questo è l’elemento di base che si esprime al meglio quando la persona vive dal proprio cuore, esprimendo le sei virtù del cuore energeticamente, emotivamente e fisicamente con il proprio comportamento.

Non è focus dell’EventTemples fare parte di un movimento di salvezza e protezione della Terra, anche se la Terra ne trarrà altrettanto beneficio se un numero sufficiente di persone vivrà dal proprio cuore.

Sarah: In che modo le persone ne trarranno beneficio?

James: Lo scritto elettronico “Vivere dal Cuore” lo chiarisce molto bene. Vorrei invitare le persone a leggere questo scritto – anche parecchie volte – e ad assimilare il significato che sta dietro alle parole.

Partecipando a una sessione dell’EventTemples, la persona sarà condotta in una “sala d’attesa” dove potrà conoscere l’evento-obiettivo. Diciamo, per esempio, che l’evento si focalizzi sui campi profughi del Darfur e lo stato di deprivazione in cui i profughi vivono. I partecipanti saranno “liberati” dalla sala d’attesa nello stesso momento, a prescindere dal loro fuso orario, ed entreranno in un tempio virtuale come una comunità di partecipanti. In questo tempio ci sarà un’animazione che orchestrerà l’energia dei partecipanti riuniti e dirigerà questa energia di luce verso coloro che sono connessi (entangled) all’evento-obiettivo.

Il beneficio che i partecipanti otterranno dall’esperienza sarà quello di imparare come accendere e dirigere il loro cuore energetico al fine di sostenere i loro fratelli e le loro sorelle, a prescindere da dove si trovino sul pianeta. È la base di ciò che io chiamo comunità quantiche: i partecipanti proveranno una potente connessione con il proprio spirito interiore, con quello degli altri partecipanti e delle persone che stanno sostenendo energeticamente.

Non si tratta di un unico evento focalizzato su un solo soggetto. L’EventTemples risponderà ad avvenimenti passati, presenti e anche futuri o prossimi in specifiche aree geografiche del paese. Ci saranno sessioni quasi giornaliere che le persone potranno programmare e partecipare. Questa è una pratica che forma un movimento sul tempo, e questo movimento può creare dei cambiamenti profondi e positivi.

Sarah: Ho capito che le sei virtù del cuore sono la chiave alla totalità di questa esperienza. Può parlarci un poco di loro e da dove provengono?

James: Le sei virtù del cuore sono: apprezzamento, compassione, perdono, umiltà, comprensione e ardimento. Negli insegnamenti del Lyricus sono i comportamenti fondamentali che si chiede agli studenti di studiare e di esprimere sia energeticamente che con il proprio comportamento. Nello scritto “Vivere dal Cuore” sono descritti in dettaglio e vengono suggerite diverse pratiche o tecniche che aiutano ad ancorarli nel comportamento dello studente.

Il sito EventTemples offrirà gratuitamente un sistema di monitoraggio interattivo che aiuterà gli utenti a monitorare e valutare i propri progressi nell’applicazione delle sei virtù del cuore nella loro vita quotidiana.

Le sei virtù del cuore possono essere intrecciate insieme o espresse in gruppi e/o in sequenze. C’è artisticità nell’espressione dei comportamenti di cui il praticante diverrà col tempo progressivamente sempre più consapevole.

Sarah: Qual è la sua visione per il sito EventTemples.com?

James: Sul pianeta sta emergendo una nuova psicologia, mi riferisco a una psicologia positiva, che si focalizza sullo studio della resilienza e della forza emozionale dell’uomo. Gli psicologi stanno iniziando a rendersi conto, per esempio, che è più importante capire come alcune persone abbiano spontaneamente superato la depressione invece che studiare la psicopatologia della depressione stessa.

I serbatoi di resilienza e di forza emozionale sono sottoprodotti della padronanza emozionale di sé, la capacità di esprimere le sei virtù del cuore e di vivere in un circolo virtuoso invece che in un circolo vizioso. La capacità di alimentare un circolo virtuoso con le espressioni energetiche e comportamentali delle sei virtù del cuore uguaglia il potenziare il proprio potere personale (empowerment).

La mia visione del sito EventTemples.com è aiutare le persone a realizzare un nuovo livello di potere personale (empowerment) e, partendo da qui, permettere loro di sostenere individualmente e collettivamente le persone nel mondo grazie a transfer energetici che provengono da gruppi sempre maggiori di comunità quantiche.

Sarah: Non è un modo per sostituire la donazione di tempo e denaro a delle giuste cause?

James:  No. Questo è un’aggiunta al modello esistente di donare denaro, energie e tempo a fondazioni e organizzazioni caritatevoli e a chi è svantaggiato nel nostro villaggio globale. C’è una grande necessità per la nostra famiglia umana di affrontare le difficoltà date da sovrappopolazione, distribuzione di cibo e acqua, calamità atmosferiche, disastri naturali, guerra e dalla grande divisione data dall’incomprensione religiosa, culturale e razziale.

Ciascuno di noi, a suo modo, deve contribuire. L’EventTemples offre alle persone un modo per imparare la padronanza delle proprie emozioni, praticare le sei virtù del cuore, monitorare il proprio progresso, dare un contributo con le qualità del proprio cuore energetico a specifici avvenimenti e alle persone interessate, e contribuire con le proprie idee e la propria esperienza all’evoluzione della comunità.

Tutti sono incoraggiati a contribuire in modo utile ai punti caldi di calamità e di disordine nel momento in cui sorgono. Per alcuni l’EventTemples sarà troppo astratto e poco concreto, per altri richiederà troppo lavoro interiore, ma molti stanno cercando una comunità che incoraggi la maturità emozionale e la padronanza di sé non come insegnamento, bensì come pratica. Qualcosa che essi possono fare e di cui far parte ogni giorno della loro vita.

È questo che definisce una vita ricca di significato.  E questo è ciò che noi chiediamo per vivere il nostro scopo come esseri spirituali in un corpo umano.

Sarah: Come si collega tutto questo con i suoi progetti precedenti, WingMakers e Lyricus?

James: Sto tracciando un sentiero in una terra selvaggia, e se da una parte molte persone si fanno domande sulle radici e i fondamenti del mio lavoro, io sono più interessato alla destinazione del sentiero. Vede, la meta ultima è l’irrefutabile scoperta scientifica dell’anima umana e come tutti siamo interconnessi, indipendentemente dal tempo e dallo spazio, o dalla razza e dal colore, dal sesso e dall’età.

Tutto il mio lavoro punta a questa destinazione, ma il sentiero è stato ora esteso alle comunità quantiche che possono svilupparsi in potenti forze d’intenzione – compresa la destinazione di cui ho appena parlato.

Sarah: Quando sarà lanciato il sito EventTemples.com?

James: Stiamo costruendo un grattacielo e sarà lanciato in diverse fasi. La prima fase di lancio introdurrà e farà conoscere il progetto, dando l’idea di quello che verrà ma, soprattutto, definirà le fondamenta del progetto tramite lo scritto “Vivere dal Cuore”. Questo avverrà nell’estate del 2007. La fase successiva avverrà circa dopo tre mesi dal lancio iniziale, e includerà il primo Event Temple, il sistema di monitoraggio e i forum per la comunità. Dopo di che, si lancerà un nuovo Event Temple ogni 3-4 mesi circa. Tuttavia ci sono molti fattori che potrebbero accelerare o rallentare questo progetto, quindi le date che le ho fornito sono solo indicative.

Sarah:  Grazie per avermi illustrato alcuni dettagli di questo progetto. Le auguro ogni successo! Vuole aggiungere altri commenti?

James: Grazie. Se dovesse esserci solo una cosa da comunicare a ciascuno di voi che leggete questo, vi inviterei semplicemente a dedicare del tempo allo studio dello scritto Vivere dal Cuore”. Vi aiuterà ad apprendere come modificare a richiesta il vostro stato emozionale e a incarnare le connessioni più profonde del vostro cuore. Questo non è il proclama ultimo della propria padronanza emozionale ma è, piuttosto, un testo introduttivo o un catalizzatore per iniziare a praticare coscientemente e coscienziosamente. È stato scritto per chi ha bisogno di un promemoria al momento giusto, di una piccola spinta per intraprendere una nuova traiettoria verso una vita più ricca di significato.

In attesa del vostro contributo alla comunità,

dal mio mondo al vostro,

James


[1] Resilienza = la proprietà dei materiali di resistere agli urti senza spezzarsi (www.garzantilinguistica.it)[ndt]

Pubblicato in Comunità, EventTemples, Extempora, Gruppi di Studio, James, Tecniche dei WM

L’Attivismo Spirituale, pensieri conclusivi (Estratto dal testo EVT3)

L’Attivismo Spirituale non è passivo. Non mancano programmi degni e caritatevoli che aiutano la gente in modi molto tangibili con cibo, acqua, istruzione e salvaguardia della dignità umana. Scoprirete che se seguite questo sentiero sarete attratti dalle condizioni concrete e pressanti di milioni di persone e animali su questo pianeta. Ci sono necessità immense, quasi a ogni angolo.

L’idea che l’attivismo spirituale sia puramente un’attività mentale è un fraintendimento. Questo scritto cerca di verbalizzare i punti di base dell’attivismo spirituale e come serva alla necessità fondamentale della nostra famiglia umana di riconnettersi allo Spirito senza la polarizzazione dei condizionamenti religiosi, politici, educativi o sociali; analizzare le tematiche che il nostro pianeta ha davanti a sé è un modo che avete per radicare la pratica nelle attività del mondo reale.

Le sfide maggiori che l’umanità si trova di fronte oggi sono a livello mondiale e quindi ci influenzano tutti. Vengono di solito espresse con termini come cambiamento climatico, carenza di acqua potabile, povertà, dipendenza da carburanti fossili e sovrappopolazione. Questo scritto suggerisce che queste manifestazioni sono la conseguenza di una questione più profonda e sottile, cioè che noi siamo scollegati e viviamo nei nostri vecchi paradigmi mentali di polarità e separazione.

Se ci sposteremo verso l’autentico sé che si esprime attraverso le sei virtù del cuore e che vede l’Universo attraverso le quattro prospettive del Centro Spirituale, incoraggeremo la specie umana, una persona alla volta, ad andare verso la stessa direzione. Mi rendo conto che questo sembra un processo lento e tedioso, ma pensate ad esso come a una valanga. Una zona si copre di neve nel corso dei mesi e infine, una volta raggiunta la massa critica, la più leggera vibrazione è in grado di produrre una reazione a catena che — nel breve spazio di un attimo — libera l’energia immagazzinata trasformando il panorama.

Ognuno di voi è quella “più leggera vibrazione”. Ognuno di voi è parte della trasformazione che ci sarà. La nostra esperienza a livello del Centro Spirituale si preoccupa del compimento, della totalità, dell’unione, percependo che questo nucleo è in tutti ovunque. La vibrazione della Sorgente, fluendo attraverso il Centro Spirituale, facilitata e guidata attraverso lo strumento umano, aggiunge una nuova dimensione alla comunicazione e all’espressione umana.

Questa nuova dimensione è la più leggera vibrazione.

Vivete questa nuova dimensione e immaginate di essere voi la più leggera vibrazione. La trasformazione che tutti cerchiamo è in arrivo, ma la strada non è né facile né diritta, ed è per questo che dobbiamo vivere nell’espressione del cuore e andare insieme. La meschinità della separazione e i drammi dell’ego saranno eclissati dalla realtà di questa trasformazione. È adesso il tempo di aprire il sentiero al vostro Centro Spirituale e di ancorare questa conoscenza nel vostro cuore e nelle vostre azioni.

La vibrazione dell’essere quantico è omnicomprensiva. La comprensione relativa è sequenziale; vi rallenta in distinti gradini cognitivi di comprensione che vanno edificandosi uno sull’altro. La cognizione vibrazionale, o realizzazione, è come una valanga, vi libera dentro. È trascendente, unificata e, quindi, non collegata alla separazione o alla sequenza.

Secondo la maggior parte delle comunità per l’illuminazione il diagramma che segue rappresenta alcune delle tematiche che ci troviamo di fronte; non tutte sono reali, ma non di meno rimbalzano in internet, libri, televisione e film. In quanto fonti di preoccupazione ci invadono e, a vari gradi, ci infettano con stress e ansia. Sono le “mura” che sentiamo crollarci addosso che si aggiungono al senso di compressione del tempo nella nostra vita e alla crescente sensazione di “disastro”, o rovina, inevitabile.

La conseguenza di questa paura è quella di “rivolgersi” a un Salvatore, a qualcuno o qualcosa che salvi l’umanità da se stessa. Esiste un salvatore che sta emergendo nell’umanità: è il Centro Spirituale Collettivo che fluisce da un numero sufficiente di strumenti umani che affiderà la traiettoria dell’umanità a un nuovo corso tracciato dal tono di uguaglianza, la sfera regale del nostro stato di connessione, e dal senso di sicurezza del nostro cuore collettivo.

Con il passare del tempo, questi stressor* si accumulano lasciando il loro “deposito” energetico nello strumento umano e iniziano ad ostruire il flusso di energia nel regno fisico, emozionale e mentale. Se seguirete le tecniche presenti in questo scritto, troverete dei metodi semplici per liberare queste ostruzioni ed espandere l’ampiezza di banda tra il corpo fisico e il Centro Spirituale, e tutto ciò che sta nel mezzo.

Non si tratta di un esercizio mentale o di una solenne promessa che accogliete per poi andarvene per i fatti vostri come nulla fosse, giustificando l’ipocrisia di credere una cosa e farne un’altra.

L’autenticità e l’intelligenza comportamentale sono la parola d’ordine di questa nuova era. Sono il cesello nella vostra mano e senza questo cesello voi siete degli spettatori nello stadio dell’élite. Vi prego, abbiatelo a cuore. Tutto dipende da questo.

Dal mio mondo al vostro

James

– – – – – – – – – – –

Testo completo: EVT3, Il Tempio dell’Attivismo Spirituale

Testo originale: https://www.wingmakers.com/6-heart-virtues/the-temple-of-spiritual-activism/

Vedi anche: La comunità quantica

Pubblicato in Comunità, EventTemples, Tecniche dei WM

Di questo luogo – Poesia Camera Sei

Di questo luogo
(Camera 6)

Il suo cuore correva
nelle selvagge piane desertiche.
Terra battuta da un sole arido di nuvole
e di acque cantanti.
Se lei ascoltasse attentamente
la sua mano chiamerebbe
e segnerebbe i suoi[1] pensieri sulla fronte.
Ma in questo luogo
poteva soltanto offrire le sue braccia al cielo
come un albero i suoi rami
e un fiore le sue foglie.

In questa polverosa conca,
il silenzio si radunava come fumo
pulendo la mente del furfante.
L’infedele di pensieri.
Macchie di foglie gialle e bianche cortecce
si potevano veder nascondere in pozze di vita
circondate da pinnacoli di roccia rossa.
Monumenti di sabbia rappresa tenuti insieme
da qualche altra forma di vita.
Non era certa.
Forse una vita è uguale all’altra
solo inclinata verso un lato
Catturata dal di sotto
da qualche mano invisibile che anima
anche la più fredda pietra di questo luogo.

Un sorriso affiorò fermandosi sul suo viso
che beveva le chiare vie del sole.
Poteva cogliere
un milione di miglia d’aria in un’occhiata
e inviare la finestra della sua carne
nel cielo senza nuvole.
Su quell’oceano un falco veleggiava sempre più vicino.
Osservò il puntino argenteo
volteggiare in alto sognando attraverso i suoi occhi
Sentendo i venti dorare le sue ali
nella più morbida piega di tempo.
Un albero di pino spingeva le sue radici celesti
profondamente nell’aria a piangere la sua dolcezza.
Ella entrò
scivolando tra i rami
in ogni singolo ago della loro fabbrica d’aria.

Era strano nel volo sentire l’attrazione della terra,
ma lei conosceva bene l’antagonismo
nello splendore di questo luogo.
Sapeva che si era profondamente insediato,
fissato come inchiostro indelebile
nel suo cuore.
Sotto pelle, muscolo, osso
combatteva nell’unico percorso.
Quale pazzia la richiama?
Quale sogno è più forte di questo?
Quale cuore batte più puro?

Di questo luogo,
è così difficile sapere che cosa ospita
e che cosa è ospitato.
Che cosa è benvenuto, che cosa è bandito.
Che cosa si trova e che cosa si perde.
Che cosa è profitto, che cosa è costo.

Offrì le sue preghiere
al popolo del cielo e attese una nuvola
 il suo segnale di rientro.
Dovrebbe tornare a casa
prima che venga buio e gli occhi
dorati scrutino fuori nel nero codice.
Trattenne con un solo respiro le antiche vie
 mai lasciate.
Le rivoltò dentro
e poi fuori
Ancora e ancora
Attendendo segnali per lei nel cielo.
Se non una nuvola…
allora forse una stella cadente.
(Del resto, era troppo buio per delle nuvole.)

Quando la prima stella cadde trattenne il fiato
temendo di perdere il suo volo spettrale.
Si domandò con chi stesse condividendo
la sua ultima luce.

Quali altri occhi fissavano il cielo
in quel segreto momento?
Era questo anche per loro un segnale di rientro?
E che cosa avevano trovato
così profondamente sepolto in un mormorio di luce
che nessuno sa dire?

Attese con occhi solenni
che altre stelle cadessero,
così da essere gentilmente allontanata
dal magnetismo di questo luogo.
Se ascoltasse la sua mano
lascerebbe un segno nella sabbia affinché dell’altro
prenda il suo posto.
Esso toccherebbe la terra
in onore della sua grazia e saggezza,
diventando un albero, una roccia, un falco o un fiore.

* * * * * * * * * * *

Originale: Of this place https://www.wingmakers.com/content/poetry/

– – – – – – – – – – –

Note

[1] “suoi/its”, della mano (ndt)

Pubblicato in Filosofia (e Glossario), Poesia, Tecniche dei WM

La Pratica Quando-Quale-Come – Una guida di uso quotidiano, John Berges (2007)

La Pratica Quando-Quale-Come – Una guida di uso quotidiano, John Berges                    Pubblicazione: 2007 – Traduzione: 2019

“Quando inizialmente l’ho avvicinato per scrivere questa guida, John Berges era – come ci si potrebbe aspettare – pieno di domande. Quanto deve essere lunga? Su quale cosa concentrarsi? Serviranno dei diagrammi? Dovrà essere per principianti o avanzati? Ho raccolto le mie risposte in un singolo concetto: la guida è già scritta, tu devi semplicemente accedervi, generarla dal dominio energetico in quello fisico. John ha abilmente avuto pieno successo in questo compito, rendendo questi insegnamenti più accessibili per tutti coloro che si sentono ispirati a leggerli e praticarli.”

– James, dalla Prefazione

 

La pratica quando-quale-come .pdf (114 pagine)

 

Pubblicato in Ante 2014, Comunità, EventTemples, Pratica QQC, Tecniche dei WM

La Pratica Quando-Quale-Come – 2. Introduzione

È in corso la traduzione di “La Pratica Quando-Quale-Come – Una guida di uso quotidiano” di John Berges. Questa guida pratica – pubblicata nel 2007 nell’ambito del Progetto Event Temples – fu commissionata da James a John Berges, fondatore della casa editrice PlanetWork Press (che pubblica i libri in formato cartaceo di James Mahu) e profondo studioso del Materiale WM fin dall’inizio della loro comparsa su Internet. Si tratta di un testo di supporto per tutti coloro che vogliono impegnarsi a esercitare le loro Virtù del Cuore, come presentate in: Il Cuore Energetico, L’Arte dell’Autenticità e Vivere dal Cuore.

– – – – – – – – – – –

Introduzione di John Berges

Il cuore si erge come tempio dell’umanità. Con il cervello o mediante la Kundalini non si può unificare il genere umano, ma la radianza del cuore è capace di tenere insieme  gli organismi in apparenza più diversi, anche a grandissime distanze. Quest’ultima impresa, l’unificazione dei cuori a distanza, attende i suoi operai.

Cuore, paragrafo 339 – Agni Yoga Society Inc., 1932

Panoramica
Nell’agosto 2007, un importante scritto intitolato Vivere dal Cuore fu pubblicato da James, un insegnante del Lyricus. Questo scritto apparve sul nuovo sito Eventtemples.com, il terzo sito internet prodotto da James dopo WingMakers.com e Lyricus.org.

Lo scopo fondamentale dell’Event Temples è fornire strumenti d’istruzione per l’individuo da usarsi nell’arte e nella scienza della maestria emozionale di sé. Come molte persone che leggono questa guida possono sapere, la componente più particolare e dinamica del sito Event Temples è la sessione Event Temple. Questa consiste di membri registrati che da tutto il mondo si collegano al sito ad una determinata ora per trasmettere le energetiche del cuore a una destinazione di crisi nel mondo precedentemente selezionata. Tuttavia, per quanto potente sia questo raduno della comunità quantica, il successo della trasmissione di emozioni positive dipende moltissimo dalla capacità ottenuta nella Pratica Quando-Quale-Come, che è la capacità principale necessaria per operare nella maestria emozionale di sé.

Event Temples – Pratica di gruppo
La Pratica Quando-Quale-Come opera a livello individuale e a livello di gruppo. Il focus di questa guida è a livello individuale. Sfortunatamente, quasi tutti noi amiamo operare e giocare in un contesto di gruppo, ma spesso non siamo all’altezza quando si tratta di operare da soli. Riunirsi in una meditazione di gruppo o in un seminario è stimolante ed eccitante, ma il lunedì mattina la carica già si riduce e il desiderio di lavorare su noi stessi perde il suo fascino.

Pertanto, prima di entrare nei dettagli di questa pratica, voglio affrontare il lavoro di gruppo, perché è qui che gli individui tendono a porre il valore maggiore. Ciò è soltanto naturale, perché noi umani siamo animali sociali; ci piace riunirci per sostenerci l’un l’altro e anche chi ne ha bisogno. Questo non soltanto è una buona cosa, ma è una cosa necessaria, specialmente nel mondo di oggi.

Ora, supponiamo di essere un gruppo di musicisti dilettanti che hanno l’opportunità di suonare una grande sinfonia per raccogliere fondi per le vittime di un disastro… Se semplicemente restassimo ad aspettare con impazienza di vivere l’eccitazione e l’onore dell’esibizione e di essere al centro dell’attenzione, ma non fossimo disposti a dedicare le ore di esercizio individuale necessarie per il perfezionamento delle nostre doti, che genere di sinfonia pensate produrremmo? La risposta è ovvia. La pratica individuale e quotidiana non ha fascino se paragonata all’esibizione di gruppo, eppure una meravigliosa ed ispirante esibizione non può avvenire in mancanza di una pratica giornaliera.

Gli eventi globali come le meditazioni per la pace, i giorni di preghiera per il mondo e attività come quelle della Convergenza Armonica, generano un sacco di energia ed entusiasmo negli individui che vogliono riunirsi in gruppi per alleviare la sofferenza e l’ingiustizia. Poi, quasi tutto l’entusiasmo e la maggior parte dell’energia evapora quando questi eventi giungono alla fine e gli individui tornano alla loro vita di ogni giorno. Tuttavia, è precisamente qui, nella routine della quotidianità che noi dobbiamo compiere l’opera di padroneggiare il disordine emozionale presente nella nostra vita. Senza sviluppare le nostre doti nella maestria emozionale di sé a livello individuale, la stragrande maggioranza dei raduni di meditazione e visualizzazione potrebbero inviare alcune buone vibrazioni nell’atmosfera emozionale – potrebbero farci sentire bene in quel momento, potrebbero fornirci un qualche intrattenimento – ma saranno per lo più inefficaci nel ridurre la densa tossicità emozionale che grava sul nostro pianeta.

Ciò nonostante, buona parte di questi sforzi di meditazione di gruppo sono una buona cosa. La loro efficacia generale, tuttavia, è drasticamente ridotta se i partecipanti, alla fine di queste sessioni di meditazione di gruppo, ritornano alle loro vite pieni di caos emozionale. In altre parole, il lavoro di gruppo deve andare mano nella mano con il lavoro individuale. L’opera di aiuto che facciamo per gli altri con tutti questi sforzi di meditazioni globali, sarà ancor più potente ed efficace se siamo in grado di porre energia e sforzo costante nella Pratica Quando-Quale-Come a livello personale.

Tornando alle attività di gruppo degli Event Temples, potremmo chiedere: “Chi partecipa a queste attività?” Sono persone di diverse razze, nazionalità, religioni e background culturali. Possono sembrare diversi esteriormente, ma sono identici interiormente perché condividono almeno una cosa: desiderano aiutare gli esseri umani loro compagni. E benché ci siano migliaia di organizzazioni umanitarie nel mondo che lavorano giorno e notte per dare sollievo alla sofferenza umana, la comunità quantica riunita intorno agli Event Temples rappresenta l’estensione e l’espansione dello sforzo umanitario nel reame soggettivo delle emozioni.

Questo non è un lavoro come il counseling psicologico offerto a vittime di incidenti, atti di violenza o disastri naturali. L’opera degli Event Temples consiste nell’allenare gli individui a trasmettere soggettivamente specifici aspetti dell’amore. Questo lavoro impiega tecniche che si servono di termini che sono più familiari ai fisici che non ai teologi o agli psicologi… termini come campo, entanglement, risonanza, coerenza e non-località. Questi termini implicano un sottostante campo fondamentale di unità che connette energeticamente tutti gli umani nel mondo… che connette non solo gli umani, ma tutte le forme di vita in tutto il nostro pianeta.

I partecipanti a un Event Temple (i praticanti) non stanno neppure pregando Dio chiedendo la sua intercessione. I praticanti, come comunità quantica coerente, stanno imparando a focalizzare, indirizzare e trasmettere emozioni positive. Queste emozioni positive sono le sub-energie dell’amore universale. È in questa parola “amore” che la pratica degli Event Temples rispolvera il campo della religione. Ciò è dovuto principalmente agli insegnamenti religiosi del nostro passato, in cui agli umani è stato insegnato che Dio è Amore. Dio È Amore, ma Dio non è solo un amorevole Essere religioso; Dio è anche un amorevole scienziato, un amorevole artista, un amorevole educatore, un amorevole amministratore, un amorevole economista e un amorevole architetto. In altre parole, Dio è esprimibile in ogni campo d’impresa umano.

Il punto è che la religione non deve avere il monopolio della definizione e degli usi di amore. Lo stesso vale per la parola “spirituale”. Questo concetto è radicato nella cultura del passato ed è diventato anche più pronunciato quando, nell’Età della Ragione, la religione ha rivendicato il cuore e le emozione, mentre la scienza ha rivendicato la mente e il pensiero. La religione ha rivendicato l’ambito spirituale e la scienza ha rivendicato l’ambito fisico. Pertanto, religione e scienza hanno imposto le loro interpretazioni della realtà alla civiltà Occidentale e a molta della nostra attuale civiltà globale.

Il concetto che sta dietro agli Eventi Temples distrugge questa separazione innaturale tra il cuore e la mente. Non è scopo di questa guida esplorare in dettaglio le complessità del cuore e della mente, tuttavia, man mano che esploriamo la Pratica Quando-Quale-Come, il cuore e la mente saranno visti sempre più come partner, progettati per operare come un team unificato e integrale.

In questa nuova psicologia, la parola “spirituale” viene liberata dai confini dell’ambito religioso; pertanto lo spirituale può essere pensato come quel potere trascendentale e trasformazionale che allevia le sofferenze superflue e ripristina l’interezza. Di conseguenza, gli individui che partecipano a una trasmissione intenzionale di amore universale stanno compiendo un servizio spirituale nel re-integrare il cuore e la mente. Questo lavoro è spirituale perché mira a ripristinare l’interezza, la calma e la coerenza laddove c’erano separazione, paura e caos.

La Pratica Quando-Quale-Come
L’abilità fondamentale per la trasmissione energetica di amore universale è la Pratica Quando-Quale-Come. Vivere dal Cuore è il testo fondativo che pone le basi preparatorie dell’allenamento nella maestria emozionale di sé.

Il concetto degli Event Temples costituisce l’applicazione di gruppo di Quando-Quale-Come. Ancor più importante, comunque, è la pratica giornaliera a livello individuale. È qui, nella nostra vita personale quotidiana, che abbiamo bisogno di innestare questa pratica, è qui dove iniziamo il nostro viaggio nella maestria emozionale di noi.

La nostra capacità di trasmettitori nelle sessioni degli Event Temples dipende e riflette la nostra capacità di praticare quotidianamente Quando-Quale-Come. Si dovrebbe qui enfatizzare che non stiamo dicendo che la perfezione nella pratica è un prerequisito per partecipare agli Event Temples. Certamente no, ma stiamo sicuramente enfatizzando la necessità dello sforzo nella propria pratica personale giornaliera. Senza questo sforzo e questa costanza, i nostri contributi al servizio della comunità quantica per l’umanità saranno minimi. Questa è, in effetti, la ragione di questa guida. È il tentativo di fornire una risorsa supplementare a chiunque voglia ottimizzare le sue “abilità in azione”.

Nella maestria emozionale di sé dei piccoli dettagli di ogni giorno si presenta l’occasione di estendere la maestria di sé a cose più grandi. Una nostra maggiore capacità nella maestria emozionale tra la nostra cerchia familiare, di amicizie e di colleghi, di certo accrescerà l’intensità e la qualità del nostro contributo nelle sessioni di Event Temple dove la comunità quantica è al servizio dei nostri fratelli e delle nostre sorelle in crisi.

Infine, la conclusione è questa: le sessioni di Event Temple sono un servizio potente, vitale e importante della comunità quantica, ma una crescente efficacia delle sessioni dipende da una crescente efficacia della maestria emozionale di sé a livello individuale. E questa crescente efficacia può essere ottenuta insistendo a innestare la Pratica Quando-Quale-Come nella nostra vita quotidiana.

Il Cuore Energetico e le sue Sei Virtù
Il cuore energetico è il servitore dell’anima. L’anima è l’agente che riceve e distribuisce l’amore divino. L’amore divino, che permea e circola nel campo sub-quantico, è la linfa vitale di Dio che interconnette l’intero multiverso. Questo amore divino è intelligente e opera nel mondo umano tramite sei qualità basilari. Queste sono le sei virtù del cuore (energetico): apprezzamento, compassione, perdono, umiltà, comprensione e ardimento.

Di conseguenza, quando operiamo con le sei virtù del cuore, stiamo attirando l’intelligenza dell’amore dal campo sub-quantico dell’anima attraverso il portale del cuore energetico e “verso l’esterno”, nel nostro campo individuale di energia, nella forma delle sei virtù. Inoltre, noi possiamo trasmettere queste virtù nei campi di coloro che sono intorno a noi e, infine, nel campo di energia collettiva della Terra. Nello scritto Vivere dal Cuore questi due campi sono identificati come il “Campo Energetico Umano Individuale” e il “Campo Energetico Umano Collettivo”.

Tutti gli esseri umani hanno questa capacità, ma pochissimi la usano. La conoscenza, l’allenamento e le discipline per accedere a queste energie spirituali che emanano dall’anima tramite la via del cuore, sono state date all’umanità dai saggi e dagli insegnanti del passato. Questi insegnamenti hanno assunto la forma di sistemi religiosi, filosofici e psicologici. Questo tipo di allenamento poteva essere dato a pochi a causa dell’isolamento degli individui, della difficoltà a viaggiare e delle condizioni di vita generalmente dure del passato.

Sfortunatamente, oggi molte di queste stesse condizioni esistono ancora per miliardi di persone nel mondo, ma ci sono anche molti milioni di persone che hanno la capacità di aiutare coloro che ancora vivono in contesti paragonabili al Medioevo. La differenza tra ieri e oggi è che ora noi abbiamo il potere di Internet, con il quale migliaia di persone possono allenarsi come una comunità a indirizzare le loro energetiche collettive del cuore a milioni di altri nel bisogno.

Quindi, noi umani abbiamo questa capacità, ci sono state date le risorse per il nostro allenamento, e abbiamo un sistema di comunicazione globale a nostra disposizione. Per quanto riguarda le sei virtù del cuore, queste sono sempre state con noi, rimanendo pazientemente in attesa di servirci. L’ultimo elemento chiave per attivare questo sistema è la nostra scelta di usare queste risorse per il progresso di noi stessi e dell’umanità.

Testo originale: When-Which-How Practice, a guide for everyday use

Trduzione autorizzata da WingMakers LLC e Planetwork Press LLC

Il testo integrale sarà disponibile prossimamente

– – – – –

La Pratica Quando-Quale-Come

Pubblicato in Ante 2014, Comunicazioni, Comunità, Pratica QQC, Tecniche dei WM