Diffondere Luce – Event Temple, Sessione 1

Benvenuti,
sono Mark Hempel, il vostro ospite in questa sessione inaugurale degli Event Temples. Per conto di James, che ha scritto e prodotto questo audio, estendo il suo apprezzamento a ognuno di voi.

Per iniziare, respiriamo in modo regolare e tranquillo. Sincronizzate il vostro respiro con il mio e, per associazione, con quello di chi sta partecipando a questa sessione. Quindi, mettetevi comodi ed espirate lentamente. Al tre, inspirate. Uno… due… tre…

Respirare profondamente, aiuta a sincronizzare lo strumento umano alle energetiche del Sé Superiore, aiutandovi ad aprire il vostro flusso energetico sia internamente che esternamente.

Ora, immaginate l’intelligenza e le capacità creative del vostro Sé Superiore e dell’energia dello Spirito in cui esso vive, vigili, pronte e in attesa.

Potete immaginare questo come un campo di energia che vi circonda, e che pulsa in ritmica sincronia a ogni battito del vostro cuore. È una forma di coscienza consapevole in modo complesso di ciò state per fare. Invero, essa è l’architetto di questa esperienza ed è giusto riconoscerlo. Potete estendere, se volete, un sincero apprezzamento al vostro Sé Superiore.

Ora è il momento di entrare più profondamente in quel che io chiamo il saggio sorriso del vostro cuore: quella sobria, luminosa e pronta intelligenza dell’intuizione che vede al di là delle barriere della comune esperienza umana. È questa intelligenza ad essere la membrana dello strumento umano che tocca il Sé Superiore e poiché opera sia nei mondi di tempo-spazio che dello Spirito, è ben consapevole dello nostro stato di limitazione in quanto umani ed è, quindi, anche la nostra fonte di compassione e perdono.

Noi perdoniamo perché sappiamo che essere umani significa essere limitati, che in questa limitazione facciamo scelte che sembrano non sagge e imperfette. Ma se scegliamo non saggiamente a causa delle nostre limitazioni, giudichiamo anche non saggiamente proprio per questa stessa ragione. Così, non essendo in grado di giudicare, noi perdoniamo. Il perdono fluisce nella nostra vita da questo stato superiore, la membrana della nostra intuizione, e possiamo percepire questo flusso decisamente meglio quando comprendiamo e riconosciamo le nostre limitazioni umane. Riflettete su questo per alcuni secondi.

Sentite emergere una nuova chiarezza? Quando trovate questa chiarezza inviatela a tutti i partecipanti di questa sessione. Ecco come…

Immaginate questa chiarezza come un piccolo ma vibrante agglomerato di particelle di luce dorata che possiede una coscienza sua propria. Visualizzate questa luce iper-consapevole e intelligente. Non c’è bisogno che la indirizziate verso un luogo, poiché essa sa con esattezza dove andare prima ancora che si pensi di inviarla. Quindi, tutto quello che dovete fare è immaginare un agglomerato o un cono di luce dorata nella zona del cuore, in attesa della volontà affermativa della vostra mente per catapultarsi nell’azione. Dite questa semplice frase: fluisci in compassione. Ripetetela a voi stessi, mentalmente o a voce alta: fluisci in compassione… e sentite l’agglomerato di luce muoversi dal vostro cuore e raggiungere ogni singolo partecipante, non importa dove vive.

Delle sei virtù del cuore, la compassione è il collegamento più limpido all’innata capacità dell’anima di connettersi agli altri. La compassione è ciò che determina il fondarsi delle comunità quantiche e l’atteggiamento emotivo dei partecipanti agli Event Temples. Ciò che avete appena fatto è inviarvi reciprocamente compassione, e che si tratti di due persone o di due miliardi, il flusso di compassione è il fattore risonante che troverà il cuore dell’altro che è nel momento, allineato e che condivide il medesimo stato emotivo.
Sperimentatelo per alcuni istanti.

Ognuno di voi, come partecipante di questa sessione degli Event Temples, può visualizzare l’immagine della griglia che interseca il mondo e lo circonda a livello energetico. Mantenete, quindi, questa immagine del mondo nella vostra mente per alcuni istanti.

Ora, immaginate che questo agglomerato di particelle di luce dorata stia nuovamente addensandosi nella zona del cuore, pronto a fluire al vostro comando. A questo punto, immaginate che dietro e sopra di voi ci sia il vostro Sé Superiore che si espande intorno a voi in questo agglomerato di luce e lo raccoglie dal vostro cuore. Mentre lo fa, la luce dorata viene immediatamente ripristinata: essa è inesauribile. E tuttavia, è unicamente di origine umana, viene da voi: voi siete il suo creatore. Il vostro Sé Superiore prende questo agglomerato di luce e lo ri-assegna allo Spirito, sapendo che lo Spirito lo dirigerà verso la giusta zona, o l’evento, o la persona che sulla Terra ne ha maggiormente bisogno.

Questa è la vera natura dei transfer energetici: usando il suo cuore intuitivo l’individuo crea compassione attraverso la comprensione cosciente e il perdono, quindi aiuta il suo Sé Superiore ad acquisire questa luce dorata e indirizzarla allo Spirito affinché sia protetta e onniscientemente distribuita. E così, facendo questo, noi aumentiamo la nostra connessione con la griglia di compassione.

Questa è una griglia che esiste da decine di migliaia di anni. È questa griglia o campo di energia intessuto dalle frequenze della compassione che attira, come un potente magnete, la famiglia umana nella direzione del Gran Portale. Così, a tempo debito, la nostra famiglia umana potrà essere accolta nella quinta dimensione come coscienza collettiva. Se operiamo con l’energia di compassione del cuore e permettiamo al nostro Sé Superiore di accedere a questa compassione generata dall’uomo che noi possiamo produrre, senza limite, nei nostri cuori sapendo che viene indirizzata alle più alte necessità, allora abbiamo raggiunto il nostro scopo.

Iniziate a visualizzare questa griglia di compassione nella vostra vita e sentite il filo di connessione che si forma dal vostro cuore in questo campo di energia, come se una linea della griglia sia integrata al vostro stesso campo di energia.

Noi tutti siamo creature di luce, anche la scienza ce lo dice senza alcuna esitazione, ma noi siamo più che semplici creature di luce: noi siamo creatori di luce; e allineati con il processo del transfer energetico noi siamo potenti creatori di luce compassionevole, aiutando a sostenere e rafforzare la griglia di compassione che serve tutta l’umanità, il pianeta e il vasto creato nel reame del nostro Sole Centrale.

Per concludere, è facile venir catturati dalla grandezza del processo del transfer energetico. Dopo tutto noi siamo d’aiuto su vasta scala quando utilizziamo le nostre energetiche con deliberata intenzione di creatori di luce e poco altro. Al vostro Sé-Ego può sembrare un calcolo impossibile che uno più uno sia uguale a duemila. Tutto quello che posso dirvi è che qualunque sia il grado di luce compassionevole che offrite allo Spirito, esso viene moltiplicato. È come se lo Spirito dicesse: “Per ogni unità di compassione da te investita, io ne investirò mille.

Un ultimo commento. Da qualche parte, stanotte, nella vastità di questo pianeta, delle persone saranno influenzate dal vostro contributo. Non posso dire chi, o quanti, ma posso dirvi che ciò che abbiamo fatto energeticamente va senza fallo a chi ne ha bisogno: un bambino affamato e senza casa può avere un nuovo senso di una speranza perduta da tempo; una madre sola che si dibatte nelle ristrettezze per dar da mangiare alla famiglia, può trovare un nuovo sogno invece di tutta quella stanca confusione; un padre in preda alla rabbia può ripensarci a punire il suo figlioletto.

Rimanete in uno stato di umiltà e apprezzate l’opportunità di poter contribuire in questa forma. Verrà il momento in cui insegnerete queste tecniche, ma per ora: praticate.

Dal mio mondo al vostro,
James

– – – – – – – – – – –

Correlati: * EVT 1  –  * La Griglia di Compassione, Nota di James

Questa voce è stata pubblicata in Comunità, EventTemples, Tecniche dei WM. Contrassegna il permalink.