L’Attivismo Spirituale, pensieri conclusivi (Estratto dal testo EVT3)

L’Attivismo Spirituale non è passivo. Non mancano programmi degni e caritatevoli che aiutano la gente in modi molto tangibili con cibo, acqua, istruzione e salvaguardia della dignità umana. Scoprirete che se seguite questo sentiero sarete attratti dalle condizioni concrete e pressanti di milioni di persone e animali su questo pianeta. Ci sono necessità immense, quasi a ogni angolo.

L’idea che l’attivismo spirituale sia puramente un’attività mentale è un fraintendimento. Questo scritto cerca di verbalizzare i punti di base dell’attivismo spirituale e come serva alla necessità fondamentale della nostra famiglia umana di riconnettersi allo Spirito senza la polarizzazione dei condizionamenti religiosi, politici, educativi o sociali; analizzare le tematiche che il nostro pianeta ha davanti a sé è un modo che avete per radicare la pratica nelle attività del mondo reale.

Le sfide maggiori che l’umanità si trova di fronte oggi sono a livello mondiale e quindi ci influenzano tutti. Vengono di solito espresse con termini come cambiamento climatico, carenza di acqua potabile, povertà, dipendenza da carburanti fossili e sovrappopolazione. Questo scritto suggerisce che queste manifestazioni sono la conseguenza di una questione più profonda e sottile, cioè che noi siamo scollegati e viviamo nei nostri vecchi paradigmi mentali di polarità e separazione.

Se ci sposteremo verso l’autentico sé che si esprime attraverso le sei virtù del cuore e che vede l’Universo attraverso le quattro prospettive del Centro Spirituale, incoraggeremo la specie umana, una persona alla volta, ad andare verso la stessa direzione. Mi rendo conto che questo sembra un processo lento e tedioso, ma pensate ad esso come a una valanga. Una zona si copre di neve nel corso dei mesi e infine, una volta raggiunta la massa critica, la più leggera vibrazione è in grado di produrre una reazione a catena che — nel breve spazio di un attimo — libera l’energia immagazzinata trasformando il panorama.

Ognuno di voi è quella “più leggera vibrazione”. Ognuno di voi è parte della trasformazione che ci sarà. La nostra esperienza a livello del Centro Spirituale si preoccupa del compimento, della totalità, dell’unione, percependo che questo nucleo è in tutti ovunque. La vibrazione della Sorgente, fluendo attraverso il Centro Spirituale, facilitata e guidata attraverso lo strumento umano, aggiunge una nuova dimensione alla comunicazione e all’espressione umana.

Questa nuova dimensione è la più leggera vibrazione.

Vivete questa nuova dimensione e immaginate di essere voi la più leggera vibrazione. La trasformazione che tutti cerchiamo è in arrivo, ma la strada non è né facile né diritta, ed è per questo che dobbiamo vivere nell’espressione del cuore e andare insieme. La meschinità della separazione e i drammi dell’ego saranno eclissati dalla realtà di questa trasformazione. È adesso il tempo di aprire il sentiero al vostro Centro Spirituale e di ancorare questa conoscenza nel vostro cuore e nelle vostre azioni.

La vibrazione dell’essere quantico è omnicomprensiva. La comprensione relativa è sequenziale; vi rallenta in distinti gradini cognitivi di comprensione che vanno edificandosi uno sull’altro. La cognizione vibrazionale, o realizzazione, è come una valanga, vi libera dentro. È trascendente, unificata e, quindi, non collegata alla separazione o alla sequenza.

Secondo la maggior parte delle comunità per l’illuminazione il diagramma che segue rappresenta alcune delle tematiche che ci troviamo di fronte; non tutte sono reali, ma non di meno rimbalzano in internet, libri, televisione e film. In quanto fonti di preoccupazione ci invadono e, a vari gradi, ci infettano con stress e ansia. Sono le “mura” che sentiamo crollarci addosso che si aggiungono al senso di compressione del tempo nella nostra vita e alla crescente sensazione di “disastro”, o rovina, inevitabile.

La conseguenza di questa paura è quella di “rivolgersi” a un Salvatore, a qualcuno o qualcosa che salvi l’umanità da se stessa. Esiste un salvatore che sta emergendo nell’umanità: è il Centro Spirituale Collettivo che fluisce da un numero sufficiente di strumenti umani che affiderà la traiettoria dell’umanità a un nuovo corso tracciato dal tono di uguaglianza, la sfera regale del nostro stato di connessione, e dal senso di sicurezza del nostro cuore collettivo.

Con il passare del tempo, questi stressor* si accumulano lasciando il loro “deposito” energetico nello strumento umano e iniziano ad ostruire il flusso di energia nel regno fisico, emozionale e mentale. Se seguirete le tecniche presenti in questo scritto, troverete dei metodi semplici per liberare queste ostruzioni ed espandere l’ampiezza di banda tra il corpo fisico e il Centro Spirituale, e tutto ciò che sta nel mezzo.

Non si tratta di un esercizio mentale o di una solenne promessa che accogliete per poi andarvene per i fatti vostri come nulla fosse, giustificando l’ipocrisia di credere una cosa e farne un’altra.

L’autenticità e l’intelligenza comportamentale sono la parola d’ordine di questa nuova era. Sono il cesello nella vostra mano e senza questo cesello voi siete degli spettatori nello stadio dell’élite. Vi prego, abbiatelo a cuore. Tutto dipende da questo.

Dal mio mondo al vostro

James

– – – – – – – – – – –

Testo completo: EVT3, Il Tempio dell’Attivismo Spirituale

Testo originale: https://www.wingmakers.com/6-heart-virtues/the-temple-of-spiritual-activism/

Vedi anche: La comunità quantica

Questa voce è stata pubblicata in Comunità, EventTemples, Tecniche dei WM. Contrassegna il permalink.