La Pratica Quando-Quale-Come – 2. Introduzione

È in corso la traduzione di “La Pratica Quando-Quale-Come – Una guida di uso quotidiano” di John Berges. Questa guida pratica – pubblicata nel 2007 nell’ambito del Progetto Event Temples – fu commissionata da James a John Berges, fondatore della casa editrice PlanetWork Press (che pubblica i libri in formato cartaceo di James Mahu) e profondo studioso del Materiale WM fin dall’inizio della loro comparsa su Internet. Si tratta di un testo di supporto per tutti coloro che vogliono impegnarsi a esercitare le loro Virtù del Cuore, come presentate in: Il Cuore Energetico, L’Arte dell’Autenticità e Vivere dal Cuore.

– – – – – – – – – – –

Introduzione di John Berges

Il cuore si erge come tempio dell’umanità. Con il cervello o mediante la Kundalini non si può unificare il genere umano, ma la radianza del cuore è capace di tenere insieme  gli organismi in apparenza più diversi, anche a grandissime distanze. Quest’ultima impresa, l’unificazione dei cuori a distanza, attende i suoi operai.

Cuore, paragrafo 339 – Agni Yoga Society Inc., 1932

Panoramica
Nell’agosto 2007, un importante scritto intitolato Vivere dal Cuore fu pubblicato da James, un insegnante del Lyricus. Questo scritto apparve sul nuovo sito Eventtemples.com, il terzo sito internet prodotto da James dopo WingMakers.com e Lyricus.org.

Lo scopo fondamentale dell’Event Temples è fornire strumenti d’istruzione per l’individuo da usarsi nell’arte e nella scienza della maestria emozionale di sé. Come molte persone che leggono questa guida possono sapere, la componente più particolare e dinamica del sito Event Temples è la sessione Event Temple. Questa consiste di membri registrati che da tutto il mondo si collegano al sito ad una determinata ora per trasmettere le energetiche del cuore a una destinazione di crisi nel mondo precedentemente selezionata. Tuttavia, per quanto potente sia questo raduno della comunità quantica, il successo della trasmissione di emozioni positive dipende moltissimo dalla capacità ottenuta nella Pratica Quando-Quale-Come, che è la capacità principale necessaria per operare nella maestria emozionale di sé.

Event Temples – Pratica di gruppo
La Pratica Quando-Quale-Come opera a livello individuale e a livello di gruppo. Il focus di questa guida è a livello individuale. Sfortunatamente, quasi tutti noi amiamo operare e giocare in un contesto di gruppo, ma spesso non siamo all’altezza quando si tratta di operare da soli. Riunirsi in una meditazione di gruppo o in un seminario è stimolante ed eccitante, ma il lunedì mattina la carica già si riduce e il desiderio di lavorare su noi stessi perde il suo fascino.

Pertanto, prima di entrare nei dettagli di questa pratica, voglio affrontare il lavoro di gruppo, perché è qui che gli individui tendono a porre il valore maggiore. Ciò è soltanto naturale, perché noi umani siamo animali sociali; ci piace riunirci per sostenerci l’un l’altro e anche chi ne ha bisogno. Questo non soltanto è una buona cosa, ma è una cosa necessaria, specialmente nel mondo di oggi.

Ora, supponiamo di essere un gruppo di musicisti dilettanti che hanno l’opportunità di suonare una grande sinfonia per raccogliere fondi per le vittime di un disastro… Se semplicemente restassimo ad aspettare con impazienza di vivere l’eccitazione e l’onore dell’esibizione e di essere al centro dell’attenzione, ma non fossimo disposti a dedicare le ore di esercizio individuale necessarie per il perfezionamento delle nostre doti, che genere di sinfonia pensate produrremmo? La risposta è ovvia. La pratica individuale e quotidiana non ha fascino se paragonata all’esibizione di gruppo, eppure una meravigliosa ed ispirante esibizione non può avvenire in mancanza di una pratica giornaliera.

Gli eventi globali come le meditazioni per la pace, i giorni di preghiera per il mondo e attività come quelle della Convergenza Armonica, generano un sacco di energia ed entusiasmo negli individui che vogliono riunirsi in gruppi per alleviare la sofferenza e l’ingiustizia. Poi, quasi tutto l’entusiasmo e la maggior parte dell’energia evapora quando questi eventi giungono alla fine e gli individui tornano alla loro vita di ogni giorno. Tuttavia, è precisamente qui, nella routine della quotidianità che noi dobbiamo compiere l’opera di padroneggiare il disordine emozionale presente nella nostra vita. Senza sviluppare le nostre doti nella maestria emozionale di sé a livello individuale, la stragrande maggioranza dei raduni di meditazione e visualizzazione potrebbero inviare alcune buone vibrazioni nell’atmosfera emozionale – potrebbero farci sentire bene in quel momento, potrebbero fornirci un qualche intrattenimento – ma saranno per lo più inefficaci nel ridurre la densa tossicità emozionale che grava sul nostro pianeta.

Ciò nonostante, buona parte di questi sforzi di meditazione di gruppo sono una buona cosa. La loro efficacia generale, tuttavia, è drasticamente ridotta se i partecipanti, alla fine di queste sessioni di meditazione di gruppo, ritornano alle loro vite pieni di caos emozionale. In altre parole, il lavoro di gruppo deve andare mano nella mano con il lavoro individuale. L’opera di aiuto che facciamo per gli altri con tutti questi sforzi di meditazioni globali, sarà ancor più potente ed efficace se siamo in grado di porre energia e sforzo costante nella Pratica Quando-Quale-Come a livello personale.

Tornando alle attività di gruppo degli Event Temples, potremmo chiedere: “Chi partecipa a queste attività?” Sono persone di diverse razze, nazionalità, religioni e background culturali. Possono sembrare diversi esteriormente, ma sono identici interiormente perché condividono almeno una cosa: desiderano aiutare gli esseri umani loro compagni. E benché ci siano migliaia di organizzazioni umanitarie nel mondo che lavorano giorno e notte per dare sollievo alla sofferenza umana, la comunità quantica riunita intorno agli Event Temples rappresenta l’estensione e l’espansione dello sforzo umanitario nel reame soggettivo delle emozioni.

Questo non è un lavoro come il counseling psicologico offerto a vittime di incidenti, atti di violenza o disastri naturali. L’opera degli Event Temples consiste nell’allenare gli individui a trasmettere soggettivamente specifici aspetti dell’amore. Questo lavoro impiega tecniche che si servono di termini che sono più familiari ai fisici che non ai teologi o agli psicologi… termini come campo, entanglement, risonanza, coerenza e non-località. Questi termini implicano un sottostante campo fondamentale di unità che connette energeticamente tutti gli umani nel mondo… che connette non solo gli umani, ma tutte le forme di vita in tutto il nostro pianeta.

I partecipanti a un Event Temple (i praticanti) non stanno neppure pregando Dio chiedendo la sua intercessione. I praticanti, come comunità quantica coerente, stanno imparando a focalizzare, indirizzare e trasmettere emozioni positive. Queste emozioni positive sono le sub-energie dell’amore universale. È in questa parola “amore” che la pratica degli Event Temples rispolvera il campo della religione. Ciò è dovuto principalmente agli insegnamenti religiosi del nostro passato, in cui agli umani è stato insegnato che Dio è Amore. Dio È Amore, ma Dio non è solo un amorevole Essere religioso; Dio è anche un amorevole scienziato, un amorevole artista, un amorevole educatore, un amorevole amministratore, un amorevole economista e un amorevole architetto. In altre parole, Dio è esprimibile in ogni campo d’impresa umano.

Il punto è che la religione non deve avere il monopolio della definizione e degli usi di amore. Lo stesso vale per la parola “spirituale”. Questo concetto è radicato nella cultura del passato ed è diventato anche più pronunciato quando, nell’Età della Ragione, la religione ha rivendicato il cuore e le emozione, mentre la scienza ha rivendicato la mente e il pensiero. La religione ha rivendicato l’ambito spirituale e la scienza ha rivendicato l’ambito fisico. Pertanto, religione e scienza hanno imposto le loro interpretazioni della realtà alla civiltà Occidentale e a molta della nostra attuale civiltà globale.

Il concetto che sta dietro agli Eventi Temples distrugge questa separazione innaturale tra il cuore e la mente. Non è scopo di questa guida esplorare in dettaglio le complessità del cuore e della mente, tuttavia, man mano che esploriamo la Pratica Quando-Quale-Come, il cuore e la mente saranno visti sempre più come partner, progettati per operare come un team unificato e integrale.

In questa nuova psicologia, la parola “spirituale” viene liberata dai confini dell’ambito religioso; pertanto lo spirituale può essere pensato come quel potere trascendentale e trasformazionale che allevia le sofferenze superflue e ripristina l’interezza. Di conseguenza, gli individui che partecipano a una trasmissione intenzionale di amore universale stanno compiendo un servizio spirituale nel re-integrare il cuore e la mente. Questo lavoro è spirituale perché mira a ripristinare l’interezza, la calma e la coerenza laddove c’erano separazione, paura e caos.

La Pratica Quando-Quale-Come
L’abilità fondamentale per la trasmissione energetica di amore universale è la Pratica Quando-Quale-Come. Vivere dal Cuore è il testo fondativo che pone le basi preparatorie dell’allenamento nella maestria emozionale di sé.

Il concetto degli Event Temples costituisce l’applicazione di gruppo di Quando-Quale-Come. Ancor più importante, comunque, è la pratica giornaliera a livello individuale. È qui, nella nostra vita personale quotidiana, che abbiamo bisogno di innestare questa pratica, è qui dove iniziamo il nostro viaggio nella maestria emozionale di noi.

La nostra capacità di trasmettitori nelle sessioni degli Event Temples dipende e riflette la nostra capacità di praticare quotidianamente Quando-Quale-Come. Si dovrebbe qui enfatizzare che non stiamo dicendo che la perfezione nella pratica è un prerequisito per partecipare agli Event Temples. Certamente no, ma stiamo sicuramente enfatizzando la necessità dello sforzo nella propria pratica personale giornaliera. Senza questo sforzo e questa costanza, i nostri contributi al servizio della comunità quantica per l’umanità saranno minimi. Questa è, in effetti, la ragione di questa guida. È il tentativo di fornire una risorsa supplementare a chiunque voglia ottimizzare le sue “abilità in azione”.

Nella maestria emozionale di sé dei piccoli dettagli di ogni giorno si presenta l’occasione di estendere la maestria di sé a cose più grandi. Una nostra maggiore capacità nella maestria emozionale tra la nostra cerchia familiare, di amicizie e di colleghi, di certo accrescerà l’intensità e la qualità del nostro contributo nelle sessioni di Event Temple dove la comunità quantica è al servizio dei nostri fratelli e delle nostre sorelle in crisi.

Infine, la conclusione è questa: le sessioni di Event Temple sono un servizio potente, vitale e importante della comunità quantica, ma una crescente efficacia delle sessioni dipende da una crescente efficacia della maestria emozionale di sé a livello individuale. E questa crescente efficacia può essere ottenuta insistendo a innestare la Pratica Quando-Quale-Come nella nostra vita quotidiana.

Il Cuore Energetico e le sue Sei Virtù
Il cuore energetico è il servitore dell’anima. L’anima è l’agente che riceve e distribuisce l’amore divino. L’amore divino, che permea e circola nel campo sub-quantico, è la linfa vitale di Dio che interconnette l’intero multiverso. Questo amore divino è intelligente e opera nel mondo umano tramite sei qualità basilari. Queste sono le sei virtù del cuore (energetico): apprezzamento, compassione, perdono, umiltà, comprensione e ardimento.

Di conseguenza, quando operiamo con le sei virtù del cuore, stiamo attirando l’intelligenza dell’amore dal campo sub-quantico dell’anima attraverso il portale del cuore energetico e “verso l’esterno”, nel nostro campo individuale di energia, nella forma delle sei virtù. Inoltre, noi possiamo trasmettere queste virtù nei campi di coloro che sono intorno a noi e, infine, nel campo di energia collettiva della Terra. Nello scritto Vivere dal Cuore questi due campi sono identificati come il “Campo Energetico Umano Individuale” e il “Campo Energetico Umano Collettivo”.

Tutti gli esseri umani hanno questa capacità, ma pochissimi la usano. La conoscenza, l’allenamento e le discipline per accedere a queste energie spirituali che emanano dall’anima tramite la via del cuore, sono state date all’umanità dai saggi e dagli insegnanti del passato. Questi insegnamenti hanno assunto la forma di sistemi religiosi, filosofici e psicologici. Questo tipo di allenamento poteva essere dato a pochi a causa dell’isolamento degli individui, della difficoltà a viaggiare e delle condizioni di vita generalmente dure del passato.

Sfortunatamente, oggi molte di queste stesse condizioni esistono ancora per miliardi di persone nel mondo, ma ci sono anche molti milioni di persone che hanno la capacità di aiutare coloro che ancora vivono in contesti paragonabili al Medioevo. La differenza tra ieri e oggi è che ora noi abbiamo il potere di Internet, con il quale migliaia di persone possono allenarsi come una comunità a indirizzare le loro energetiche collettive del cuore a milioni di altri nel bisogno.

Quindi, noi umani abbiamo questa capacità, ci sono state date le risorse per il nostro allenamento, e abbiamo un sistema di comunicazione globale a nostra disposizione. Per quanto riguarda le sei virtù del cuore, queste sono sempre state con noi, rimanendo pazientemente in attesa di servirci. L’ultimo elemento chiave per attivare questo sistema è la nostra scelta di usare queste risorse per il progresso di noi stessi e dell’umanità.

Testo originale: When-Which-How Practice, a guide for everyday use

Trduzione autorizzata da WingMakers LLC e Planetwork Press LLC

Il testo integrale sarà disponibile prossimamente

– – – – –

La Pratica Quando-Quale-Come

Questa voce è stata pubblicata in Ante 2014, Comunicazioni, Comunità, Pratica QQC, Tecniche dei WM. Contrassegna il permalink.