Un’introduzione agli Event Temples, 1 – Uno studio personale (S)

La teoria alla base di questa pratica è che tutti gli esseri umani posseggono la qualità divina dell’amore come parte intrinseca della loro anatomia psicologica, fisica ed energetica. In questo contesto, il fattore chiave nella definizione di amore, è che l’amore è energia – un’energia intelligente – che tutti gli umani possono imparare a focalizzare, dirigere e trasmettere intenzionalmente.

– James, Wiki Entry

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Gli Event Temples sono momenti di sincronizzazione globale. Il loro fine è aggregare la Comunità Quantica per rafforzare le energetiche delle sei virtù del cuore così che abbiano maggiore impatto sulla coscienza collettiva.

Il significato del nome che James ha attribuito a queste sessioni è spiegato nella pagina Wiki Entry pubblicata su Wikipedia.com (successivamente eliminata dagli amministratori del portale). Lo scopo degli Event Temples è illustrato nell’Intervista a James, Introduzione al Progetto EVT. La motivazione a partecipare alle sessioni degli EVT è ben spiegata da James nella sua nota ai membri registrati Partecipare agli Event Temples.

Ritengo che questi nostri tempi particolari siano assetati e affamati delle sei virtù del cuore – apprezzamento, compassione, comprensione, perdono, umiltà, ardimento – e noi dovremmo essere tra i primi a soddisfare queste fondamentali necessità praticandole intenzionalmente. Questo ci potrebbe chiedere di esercitare un forte atto di volontà per manifestare la maestria sulle nostre emozioni nella tumultuosa corrente degli eventi nazionali e mondiali. L’esercizio e la manifestazione pratica di questa maestria viene illustrata nei cinque scritti raccolti sotto la voce “Le Virtù del Cuore”.

Gli Event Temples sono stati presentati in anteprima con un video introduttivo che si apre con la frase: Event Temples – La successiva evoluzione (dei) WingMakers, e qui non saprei dire se si riferisce al sito, al materiale o all’espressione dei contenuti… o a tutti e tre.

Questo video mostra la struttura di un tempio circolare immaginario. Al suo interno vi è un colonnato altrettanto circolare dove quattro schermi proiettano immagini dell’umanità di ogni angolo della Terra verso una zona centrale simile a un’ara sospesa su un vuoto sopra al quale si muove e palpita una forma di colore rosato (che mi ha richiamato sia il chakra del cuore, i cui colori sono il rosa e il verde, che un nastro di Moebius costantemente in movimento). Questo “cuore” è illuminato da una colonna di luce proveniente dall’alto. Ad un certo punto (0:15), dall’altare circolare parte un agglomerato di particelle di luce dorata che innalzandosi circonda la forma trasformando il colore da rosa a dorato, poi dissolve il soffitto aprendolo allo spazio infinito, e va a incontrarsi interagendo con la colonna di luce discendente, che a sua volta aumenta e inonda lo spazio interno del tempio.

È un video che, secondo me, condensa in pochi secondi quello che forse avviene praticando l’EVT1. Nell’EVT1 è detto:

… immaginate che questo agglomerato di particelle di luce dorata stia nuovamente addensandosi nella zona del cuore, pronto a fluire al vostro comando. … immaginate che dietro e sopra di voi ci sia il vostro Sé Superiore e che si espande intorno a voi in questo agglomerato di luce e che lo raccoglie dal vostro cuore. Mentre lo fa, la luce dorata viene immediatamente ripristinata…

La forma palpitante mi sembra identica a quella che pulsa a livello del cuore nell’immagine della Sovranità Integrale della pagina iniziale del sito SovereignIntegral.org,  e una specie di suo riflesso o “emanazione” si estende impercettibilmente verso l’alto della figura, dandomi la sensazione di un “battito d’ali” dietro la figura stessa. Lo si può notare meglio aumentando la dimensione della pagina web.

Gli Event Temples sono definiti transfer energetici perché si avvalgono della nostra multidimensionalità per immettere la coerenza di uno stato emozionale virale positivo (prodotta dai partecipanti alle sincronizzazioni) nella Griglia di Compassione che circonda la Terra, così da “liberare e sostenere” stati emozionali positivi per tutti gli umani che si collegano ad essa, anche inconsapevolmente.

Gli attuali tre EVT sono centrati a supportare la Griglia di Compassione e ciascuno di essi opera in piena sincronia con gli altri due, e (secondo me) ognuno di essi indirizza l’attenzione a un aspetto specifico: EVT1, la compassione attraverso l’emozione – EVT2, la compassione attraverso l’azione – EVT3, la compassione attraverso l’elemento spirituale, la realizzazione della nostra unione/unità (oneness) intrinseca.

Cito qui le parole di James:

Ricorda che noi viviamo in un universo di libero arbitrio e le griglie quantico-energetiche che riguardano il sistema emozionale umano non vengono prodotte, mantenute e neppure progettate dall’Intelligenza dello Spirito; esse sono espressioni e creazioni dell’umanità di tutti i tempi. Affinché passino a nuove modalità di espressione, occorrerà che sia l’umanità a cambiarle, poiché non sarà l’Intelligenza dello Spirito da sola a farlo. Raggiungere questi cambiamenti fondamentali è una pratica co-creativa.

La partecipazione alle sessioni degli Event Temples non può fondarsi su degli obblighi verso le persone o il pianeta, ma è completa e naturale soltanto quando sentiamo che la nostra partecipazione è diretta dall’insistente spinta del nostro cuore e del nostro spirito.“—-

(segue)

Questa voce è stata pubblicata in EventTemples, Studio EVT, Studio Personale. Contrassegna il permalink.