Sui cambiamenti dello Strumento Umano – James (Creator S3, D/R. 26)

sunglyphNel sito WingMakers.com precedente a quello attuale, era presente la sezione “Creator” che raccoglieva le Domande e Risposte poste a James (nel 2003), di cui le prime due sessioni sono disponibili qui. Della terza sessione, che presenta domande poste principalmente da studenti di Teosofia (A. Bailey-Il Tibetano, ecc.), alcune risposte sono particolarmente interessanti e indicative di come James prenda spunto da una domanda molto specifica per esprimere il suo pensiero particolare.

– – – – – – – – – – –

Domanda – Da quel che ho capito l’umanità nel suo insieme, come il pianeta e tutte le forme di vita su di esso, stanno passando grandi cambiamenti biologici a dei livelli molto profondi. Alcuni di noi ne sono coscienti, per esempio avendo preso la decisione di incarnare l’energia della propria Anima, del Navigatore di Totalità, ecc.. Molti di noi hanno iniziato questo processo da più di un decennio e continuano a sperimentare una sofferenza lancinante e problematiche nel corpo fisico, come anche depressione e problemi emotivi e mentali. Alcuni fanno riferimento a questo come a una trasformazione, all’ascensione, al pulire il karma ancestrale, ecc.. È qualcosa che preoccupa moltissime persone. Potresti, per favore, fare un commento al riguardo? Per esempio, cosa sta veramente accadendo e cosa possiamo aspettarci man mano che il processo continua e/o finisce?

Risposta di James – Grazie per la tua domanda e l’interesse su questo argomento.

È vero che, in alcuni casi, lo strumento umano sta attraversando dei cambiamenti, che questi cambiamenti si possono sperimentare a volta intensamente e, a volte, con una notevole sottigliezza. Tuttavia, i cambiamenti più profondi – quelli che riguardano la struttura fondamentale dello strumento umano – non si manifestano necessariamente con disagi fisici o depressione emotiva.

I disagi fisici e le forti emozioni sono molto spesso attribuibili a una miriade di cause scollegate tra loro che, sono certo concorderai, non sono correlate con questa fondamentale evoluzione dello strumento umano. Ciascuno deve usare il proprio discernimento e la conoscenza di se stesso per distinguere gli effetti del tempo, dell’alimentazione, delle condizioni di stress, ecc., da quei cambiamenti più profondi che avvengono ai livelli atomici o sub-atomici.

Lo strumento umano è una struttura composita, non è solamente fisica; include i sentieri della mente e dell’intelletto emotivo che sono intrecciati più intimamente con il Navigatore di Totalità che con il corpo fisico. È il Navigatore di Totalità che esprime la sua forma di coscienza attraverso lo strumento umano con maggior vivezza, e questa espressione energizza i sentieri che collegano, o fanno da “ponte”, tra la coscienza mentale ed emozionale e il Navigatore di Totalità.

Potete pensare a questi sentieri come a un sistema di radici. La mente e le emozioni sono come le radici del corpo fisico che traggono il nutrimento dal Navigatore di Totalità. Se il Navigatore di Totalità si attiva per esprimersi più vivamente nel mondo fisico tri-dimensionale, la sua provvista nutritiva si intensifica e la mente e le emozioni assorbono senza indugio questa intensificazione passandola al corpo fisico.

La presenza del Navigatore di Totalità è invisibile allo strumento umano e, per lo più, non viene percepito direttamente. I sentieri superiori della mente lo immaginano e queste immagini sono tradotte alle emozioni e al corpo attraverso la musica in modo altrettanto vivido quanto ogni altra forma d’arte. Ogni persona reagisce con qualche differenza a queste traduzioni; non esiste una reazione standard.

La cosa importante da capire è che la presenza del Navigatore di Totalità s’imprime nella dimensione fisica e lascia il suo effetto indelebile. Ciò accade per molti motivi, ma il motivo più rilevante è che gli individui che s’incarnano in questo tempo stanno consapevolmente, e in alcuni casi inconsapevolmente, chiamando la coscienza del Navigatore di Totalità a irraggiare la sua energia di unificazione allo strumento umano.

Mi rendo conto che questa supplica o preghiera possa non essere cosciente, ed essere una comunicazione occulta, solo che, quando viene fatta, il Navigatore di Totalità intensifica la sua risonanza vibratoria: il risultato è che lo strumento umano inizia ad attivarsi o a cambiare. Questo cambiamento è molto profondo e viene in genere sentito come una maggiore sensibilità allo stress che, nel corpo fisico, si può manifestare con mal di testa e dolori vari, intorpidimento degli arti e sbalzi improvvisi con picchi e cadute di energia.

Le ragioni fisiche di tutto questo hanno a che fare con il decimo cromosoma e come questo regola le capacità di controllare lo stress fisico, mentale ed emotivo. Il Navigatore di Totalità viene richiamato dallo strumento umano e lo strumento umano viene attivato dall’intensificazione del Navigatore di Totalità. L’attivazione dello strumento umano produce profondi cambiamenti nella struttura del DNA, nella chimica cerebrale e nel sistema nervoso centrale.

Questa attivazione è una naturale evoluzione dello strumento umano e sorge dal desiderio di sentirsi uniti e interi, proprio ciò che lo strumento umano è stato progettato a ostacolare. Ricordate che è lo strumento umano che permette al Navigatore di Totalità di sperimentare la separazione e l’esperienza individualizzata nel reame di tempo e spazio. Pertanto, se lo strumento umano deve incarnare l’energia di unificazione, deve trasformarsi.

Questa trasformazione non avviene in modo così ampio come intende la tua domanda. Si limita allo strumento umano di una piccola percentuale dell’intera popolazione umana. So bene che ci sono informazioni che asseriscono che la Terra, nel suo insieme, stia attraversando niente meno che una trasformazione globale, ma non è così. La trasformazione avviene un individuo alla volta, e su espressa richiesta della persona. Non è orchestrata contemporaneamente per tutte le forme di vita, perché ciò significherebbe la fine del libero arbitrio.

Quanti più individui richiamano il Navigatore di Totalità e, di conseguenza, modificano il funzionamento del loro strumento umano, tanto più diventa facile per le nuove generazioni di umani incarnare la vibrazione di unificazione nel loro strumento umano. Tutto questo fa parte dello schema divino per l’evoluzione della specie umana come veicolo dell’anima atto all’esplorazione del cosmo.

Spero che questa spiegazione, seppur breve e decisamente astratta, vi sia utile per capire. Come per ogni argomento di tale portata, potrei scrivere cento pagine e scalfire appena la superficie del tema. Dato che ho scritto solo poche pagine, potete immaginare quanto questa esposizione sia inadeguata, ma il tempo non mi permette di darvi tutti i dettagli.

– Estratto da Creator, Sessione 3 (pubbl. 2003) – Domanda e Risposta n. 26

Questa voce è stata pubblicata in Ante 2014, Creator, Creator S3, Extemporanea, James. Contrassegna il permalink.