Partecipare agli Event Temples – Nota di James (T)

ET-Temple Video“L’etica non può fondarsi sul nostro obbligo verso le persone, essa è completa e naturale soltanto quando sentiamo la reverenza per la vita e il desiderio di avere compassione verso tutte le creature, aiutandole per quanto è in nostro potere. Io penso che questa etica sarà sempre più riconosciuta per via della sua grande naturalezza, e perché è il fondamento del vero umanismo per il quale dobbiamo batterci se la nostra cultura deve diventare veramente etica.” ( Albert Schweitzer)

– – – – – – – – – –

Partecipare alle sessioni degli Event Temples è un esempio di vero umanismo ma, come la citazione di Albert Schweitzer suggerisce, è più utile se non si partecipa per obbligo o senso del dovere. La pratica delle sessioni degli Event Temples è stimolante perché far parte di una comunità quantica è un’esperienza nuova, che sincronizza la tua energia con quella di altre persone a te simili per mente e spirito. Il mio unico consiglio è di praticare per convinzione del tuo stesso cuore e non perché ti senti obbligato a farlo.

Il motivo per cui ti dico questo è perché si può praticare qualcosa e nel tempo questo diventa un processo meccanico, eseguito per obbligo o per dovere. La maggior parte di coloro che da bambini hanno preso lezioni di musica conosce molto bene questa sensazione.

Vorrei leggermente modificare la citazione di Albert Schweitzer: la pratica di partecipare alle sessioni degli Event Temples non può fondarsi sul sentirsi obbligati verso le persone o il pianeta, ma è completa e naturale soltanto quando sentiamo che la nostra partecipazione è diretta dall’insistente spinta del nostro cuore e del nostro spirito.

Questa pratica ha un ritmo, e per qualcuno questo ritmo può essere un evento quotidiano e per altri una volta al mese. Qui non c’è alcuna formula di giusto o sbagliato. Non c’è il giudizio che più è meglio, e che meno è peggio. Ciò che è importante è che si partecipi all’invito e alla chiamata del proprio cuore e della propria anima, e che quando si arriva a una sessione di Event Temples è perché si sente l’autentico desiderio del cuore e dell’anima di irradiare compassione.

È la “grande spontaneità” che dà forza all’azione, che ti collega al più grande serbatoio di fusione spirituale, da dove puoi irradiare un impulso energetico di tale magnitudine altrimenti impossibile da credere.

Dal mio mondo al vostro,

James

(Nota di James del 11/06/2008 ai membri registrati “Event Temples” )

Questa voce è stata pubblicata in Comunità, EventTemples, Gruppi di Studio, James, Note di James, Tecniche dei WM. Contrassegna il permalink.