L’Intenzione Cuore-Mente (T)

L’intenzione cuore-mente imprime nell’ambiente delle energie sottili che filtrano attraverso gli strati interiori o livelli quantici della personalità e si imprimono – alla velocità della luce – sul sé superiore. Questa impressione è più forte nell’individuo, tuttavia “penetra” anche nell’ambiente più ampio e perfino in quelli con cui si condivide l’ambiente. L’“ambiente”, in questa definizione, non è lo spazio fisico ma, piuttosto, l’ecologia emozionale a livello quantico che collega le persone indipendentemente da considerazioni spazio-temporali.

Questo specifico tipo di ecologia emozionale viene generato dal cuore-mente che opera in sincronia e allineamento, focalizzato su un’intenzione molto specifica per operare all’interno della pratica quando-quale-come. Ciò può estendersi a distanze e tempi inimmaginabili perché opera nel non-tempo e nel non-spazio. Il dominio del cuore abbraccia questa ecologia ed è in grado di emettere delle impressioni sottili verso chiunque sia collegato in tale ecologia. In questo caso, la distanza è un fattore irrilevante perché stiamo parlando di energia fotonica e non magnetica o elettrica; pertanto, qualcuno connesso a voi in un altro continente è, in senso molto letterale, più intimo del battito del cuore.

L’intenzione cuore-mente opera in modo similare a come illustrato nel diagramma qui sopra. L’U{1} tempo/spazio è il nostro normale ambiente mentre il SU{2} è un campo più altamente ordinato e coerente che opera al di fuori del nostro tempo/spazio. Per ora non lo approfondirò, perché si tratta di un argomento composto da molti livelli. Per ora mi focalizzerò sul modo in cui il cuore e la mente insieme inviano impressioni energetiche invisibili agli strati interiori del sé personalità. Potete vedere queste impressioni che filtrano dentro di voi come gli strati di sedimento filtrano attraverso l’acqua di un lago o di un fiume per depositarsi sul fondo.

Queste impressioni sono prodotte dalla vostra intenzione cuore-mente sia coscientemente che inconsciamente. L’energia dell’intenzione è la confluenza delle “scritture” coscienti del cuore e della mente uniti ai moti più profondi che sono depositati nello schema dell’individuo. I centri intuitivi della personalità che hanno sede nel cuore energetico sono maggiormente sintonizzati sullo schema e sul proposito più profondo dell’anima; mentre la mente, che opera attraverso l’ego-personalità, è invece maggiormente sintonizzata sulle intenzioni cuore-mente create nei – e come risultato dei – mondi di tempospazio.

Questa manifestazione opera indipendentemente dal tempo lineare. In altre parole, l’intenzione cuore-mente – quando entra nelle dimensioni superiori del non-tempospazio – comincia a manifestarsi nel tempo e nello spazio, ma il tempo potrebbe essere nel futuro o nel passato. Questo è un argomento a se stante ed è complesso da esprimere in parole che possano essere facilmente comprese dalla mente, così lo accennerò solo superficialmente a livello di struttura. Le trame e gli intrecci più profondi saranno descritti in un successivo documento, o forse li scoprirete voi stessi lavorando con questo materiale.

Alcuni di voi troveranno ostacoli alla manifestazione che non dipendono da vostre presunte azioni, pensieri e parole, e questo, per un certo verso, è vero. Gli schemi superiori della Sorgente Primaria e del vostro sé superiore eclissano le manifestazioni del vostro ego-personalità. Si tratta anche di bruciare energetiche vecchie di secoli che si sono accumulate e che agiscono da respingente alla manifestazione. Sappiate semplicemente che se trovate resistenza ai vostri sogni, speranze e preghiere, non sempre è dovuto ai vostri comportamenti, o perché la Legge di Attrazione non risponde ai vostri talenti. Vi è un’incredibile accumulo di energetiche tri-dimensionali, e queste bloccano le energetiche superiori generate dalle vostre pratiche superiori. Ma sono proprio queste condizioni, o catalizzatori, che trasformano o bruciano le vecchie energetiche e creano lo spostamento verso le dimensioni superiori dell’essere. Tutto questo rientra nel motivo della vostra incarnazione: trasformare l’accumulo delle griglie energetiche tridimensionali in griglie di dimensione superiore che possano modificare queste energetiche e trasferire il pianeta e i suoi “visitatori” nella successiva incarnazione nell’ottava superiore di nuove energie, nuove scoperte e al supremo destino che supporta il Gran Portale.

Il grado con cui applichiamo la nostra intenzione cuore-mente è di solito correlato al grado con cui sinceramente accettiamo il nostro potere divino di co-creatori di nuove realtà. Se temiamo la nostra divinità, la nostra applicazione dell’intenzione viene generalmente attenuata, anche se la pratichiamo con diligenza. Praticare semplicemente una nuova disciplina non attrae il suo pieno potere. Deve esserci la credenza sussidiaria – un’autenticità nella pratica – che ciò che si sta facendo fa parte di un piano più grande che è connesso, come i mattoni di una parete, a un più vasto proposito.

Spesso ci vuole un po’ prima che questa credenza sussidiaria maturi il suo potere. Non è qualcosa che si può produrre artificialmente. In un certo senso, fa parte della curva di apprendimento e cresce nel corso del tempo man mano che vi sentite più a vostro agio con la pratica o la tecnica. —

– Estratto da: Vivere dal Cuore, James Mahu

Questa voce è stata pubblicata in Diagrammi, Tecniche dei WM. Contrassegna il permalink.