Tecnica del Circolo Virtuoso (T)

Tutti noi abbiamo sentito parlare dei circoli viziosi, quando dei comportamenti negativi sembrano alimentarsi a vicenda riproducendo sentimenti di avidità, invidia, gelosia, biasimo, giudizio o rabbia, come se questi fossero profondamente radicati nella nostra stessa natura e noi impotenti a fermare la falcidia dei loro sventurati effetti. Il circolo vizioso delle emozioni negative depaupera la nostra energia, soffoca la nostra creatività e, se incontrollato, ci porta nell’arido deserto della depressione, strozzando il fluire dello spirito tra il nostro cuore e la nostra mente.

Vi è anche il circolo virtuoso, che produce i risultati positivi di vivere dal cuore in tutte le dimensioni della propria vita. La pratica quando-quale-come è il generatore di potenza del circolo virtuoso applicato al vivere dal cuore individuale. Una delle caratteristiche fondamentali di questa pratica è quella di alimentarlo con una fonte di energia proprio come alimentereste un generatore di potenza con la sua fonte naturale di energia, come il vento, l’acqua o il sole.

Una delle fonti di energia che supportano la pratica quando-quale-come è la tecnica del circolo virtuoso. Questa richiede di investire 10-20 minuti del proprio tempo, con la frequenza che sentite, per eseguire un semplice influsso energetico. È un facile esercizio di respirazione in uno stato tranquillo e vigile della mente e del corpo, in cui si ripetono ad alta voce le sei virtù in questo ordine:

  • Apprezzamento
  • Compassione
  • Perdono
  • Umiltà
  • Comprensione
  • Ardimento

Quando le pronunciate, permettete a ciascun nome di echeggiare o riverberare dentro di voi come se il vostro stato interiore fosse un grande canyon. Mentre ripetete queste parole in questo ordine sequenziale – apprezzamento, compassione, perdono, umiltà, comprensione, ardimento – pensate al loro significato energetico; sentitele e lasciate che questa sensazione vi riempia, espandendosi in ogni cellula del corpo. Eseguendo spesso questa tecnica, inizierete a vedere come le sei virtù del cuore s’intrecciano insieme restando distinte eppure interconnesse come un mosaico. Ogni parola veicola energeticamente una frequenza che va sempre più radicandosi nella vostra coscienza corpo-mente man mano che eseguite questo esercizio.

Come in ogni circolo che si ripete, vi è un punto di slancio che lo rinnova e lo mantiene in movimento nell’attraversare la forza di gravità delle distrazioni che tutti noi incontriamo nella nostra vita quotidiana. Il circolo virtuoso si mantiene con questo semplice esercizio, e così raccomando, specialmente all’inizio del vostro viaggio nell’applicazione della pratica quando-quale-come, di utilizzare questa tecnica come metodo per generare il circolo virtuoso.

Nel corso del tempo, sarete guidati dal vostro sé più profondo a trasferire questa tecnica dalla contemplazione interiore e assimilazione energetica alla sua espressione, ovvero inviare esternamente i codici energetici di ogni parola. All’inizio, questo solitamente assume la forma dell’irradiare l’energia di ogni parola verso i nostri cari, gli amici e la famiglia, gli spiriti guida, e coloro con cui si ha una particolare connessione. Questa espressione può anche essere diretta a degli eventi, e alle persone e/o agli animali che ne sono coinvolti.

Per chi di voi è intrappolato in un circolo vizioso di disordine emozionale, questa tecnica è particolarmente utile per uscire dalle “sabbie mobili” del circolo vizioso. Mi rendo conto che, proseguendo nella tecnica, questo sembri molto semplice e che, quindi, vi potreste chiedere come potrebbe avere un effetto profondo; tuttavia, la ripetizione delle parole è potente in se stessa per la profondità e i molti livelli di significato contenuti in ogni parola. Prima di iniziare la tecnica, leggete l’appendice di questo documento dove sono elencate alcune definizioni introduttive per ognuna delle sei virtù del cuore. —

– Estratto da: Vivere dal Cuore, James Mahu

Questa voce è stata pubblicata in Tecniche dei WM. Contrassegna il permalink.