Tecnica del Cuore Energetico (T)

 

Esiste una la Sorgente Primaria o Sole Centrale. Tutte le dimensioni si riconducono ad essa. Quale cha sia il nome che le viene dato: Campo di Higgs, Sorgente Intelligenza, Spirito, essa emana da questo Sole Centrale come amore e modifica dimensionalmente gli universi atttraverso la sua intelligenza. Sì, l’amore è potentemente intelligente. Ha un’intelligenza che splende così luminosa da essere la luce che vediamo in ogni dimensione di coscienza. L’amore, nella sua fondamentale frequenza di Spirito, si collega al vostro sé personale nella profondità del vostro cuore energetico. Passa dentro di voi e, tramite voi, a questo momento critico.

Dovete soltanto immaginare e visualizzare questa intelligenza dello Spirito che entra nel vostro corpo e che, attraversandovi, va a tutti coloro che incrociano il vostro cammino; nel fare questo, state adempiendo la vostra missione sulla Terra. Innestate un aspetto dei cieli a un aspetto dell’umanità e della Terra. E questo è il motivo per cui voi siete qui ora.

(…)

È un comportamento semplice, bello, puro e logico, come lo sono tutte le cose di vitale importanza. È un’attività semplicissima e non richiede parole. In essa non si percepisce la prosopopea dell’ego. È questa: sentitevi connessi nel cuore con il vostro Creatore e lasciate scorrere il flusso d’amore che vi arriva sul vostro cammino.

Il lascito del Creatore fluisce sempre sul vostro cammino in forma d’amore. Entra in voi attraverso il vostro cuore energetico e “percorre” il suo cammino nel vostro corpo. Parte dal cuore e tocca il cervello rilasciando nel circolo sanguigno gli ormoni e perfezionando così, nel corso del tempo, la vostra trasmissione. Percepite questo processo. Siate consapevoli che avviene. Co-create coscientemente la sua manifestazione. Quando lo fate, lasciatelo scorrere con questo semplice comando: “ciò che arriva a me scorre attraverso di me”.

Vedete com’è semplice ed elegante? C’è intenzione e co-creazione. C’è visualizzazione. C’è l’attivazione del senso di connessione. C’è il lasciar andare. C’è il fluire. C’è una focalizzazione  centrata sul cuore. E c’è la persistente  frequenza  dell’apprezzamento.

Vi è l’antica saggezza perduta nel tempo, che afferma: “È al cuore che ogni giorno dobbiamo volgerci, poiché  lì  troviamo noi stessi.

(Estratto da Il Cuore Energetico)

Questa voce è stata pubblicata in Tecniche dei WM. Contrassegna il permalink.